Montegridolfo

04al.tifA pochi minuti da Mondaino, si erge il castello di Montegridolfo che, col suo borgo perfettamente conservato, fa parte de “I Borghi più Belli d’Italia”.

Posizionato tra la valle del Conca e quella del Foglia, rivolto verso le Marche, il castello è sempre stato conteso tra le potenti Signorie dei Malatesta e dei Montefeltro. Le prime notizie storiche della rocca risalgono all’anno 1000,  fino a circa il ‘500 il castello è appartenuto alla famiglia Malatesta, passando successivamente coi Montefeltro allo Stato Pontificio.

Quasi un museo all’aperto, segnaliamo la poderosa Cinta muraria, edificata dai Malatesta, da cui si gode un bel panorama delle colline circostanti fino al mare; la Porta del Castello, sormontata dalla Torre cinquecentesca a cui si può accedere attraverso un camminamento rialzato; il Centro storico, di impianto urbanistico medioevale, con strette contrade, di cui alcune coperte; il Palazzo Viviani, oggi un prestigioso albergo e ristorante, con giardino d’inverno e parco; la Chiesa di San Rocco del XIV secolo in cui sono custoditi tre affreschi mariani: Madonna col Bambino in trono e angeli tra i SS. Rocco e Sebastiano, di anonimo marchigiano (1427 o 97), stesso soggetto per l’opera attribuita al romagnolo Girolamo Marchesi (1520-25) e per la tela di Guido Cagnacci (1623); la Chiesa di San Pietro eretta nel XX secolo sui resti di una pieve romanica,in cui si può ammirare un affresco quattrocentesco  con Cristo Crocifisso; il Museo della Linea dei Goti, in un bunker ricostruito sotto la cinta muraria, dove sono conservati cimeli rinvenuti localmente relativi allo sfondamento della Linea Gotica.

Nella frazione Trebbio, si trova il Santuario della Beata Vergine delle Grazie sec. XVI. Meta di pellegrinaggi da quando fu eretto, nel luogo dove apparve la Madonna, vi si conserva una tela che raffigura l’Apparizione della Madonna, realizzata da Pompeo Morganti di Fano nel 1549. Degni di nota sono i dettagli scaturiti dalle testimonianze di chi assistette all’apparizione, e i dettagli del paesaggio circostante in cui si vede anche il Castello di Montegridolfo. L’edificio attualmente ha un impianto settecentesco.

www.montegridolfo.eu

TOP